Jeans Wrangler

jeans wrangler

Jeans Wrangler uomo: meglio scegliere un modello classico o un modello di tendenza?

Le jeanserie storiche come Wrangler propongono ancora oggi modelli di jeans davvero molto classici, con vita regular, taglio dritto e linee evergreen, capaci di andare quindi al di là delle mode del momento. Offrono però anche modelli di grande tendenza, come i jeans skinny da uomo con lunghezza alla caviglia. Quale tipologia di jeans Wrangler scegliere?

I jeans classici sono, come abbiamo poco fa affermato, un capo evergreen e questa caratteristica già basta a farvi comprendere che dovrebbero assolutamente essere presenti nel guardaroba di ogni uomo, un capo di abbigliamento che infatti non passerà mai di moda e che consente quindi di avere sempre un look impeccabile. I jeans classici inoltre sono anche molto versatili. Possono trasformarsi infatti in capi urban style se abbinati ad una felpa e ad un paio di sneakers oppure in capi chic se abbinati ad una semplice camicia bianca e ad un paio di scarpe in vernice nera. I jeans dal taglio classico hanno infine un altro asso nella manica, stanno bene cioè ad ogni uomo, qualunque sia il suo stile e qualunque sia la sua corporatura. Un jeans classico deve quindi assolutamente essere presente nel guardaroba, assolutamente da scegliere. [...] 

Prodotti per la pulizia

Fornitore prodotti pulizia: quali caratteristiche prendere in considerazione

Siete un’impresa di pulizie e state cercando prodotti per la pulizia ? Avete sicuramente scelto un lavoro eccellente, dato che tutti hanno bisogno, in casa come sul posto di lavoro, di persone professionali e qualificate che possano rendere gli ambienti impeccabili. Nonostante il vostro lavoro vada bene e abbiate una buona quantità di clienti, sappiamo perfettamente che dentro di voi c’è il desiderio di riuscire a diventare una delle aziende leader del settore, così da scongiurare ogni possibile problema economico futuro. Sappiamo però anche che questo obiettivo risulta molto difficile da raggiungere, soprattutto perché oggi come oggi in ogni città italiana sono disponibili decine e decine, se non centinaia, di imprese molto simili alla vostra, magari anche con un background simile. Che fare? Dovete cercare di differenziarvi dalle altre imprese simili presenti sul territorio, cercare insomma di diventare sempre più concorrenziali. Per riuscirci, dovete necessariamente andare alla ricerca di un ottimo fornitore prodotti pulizia.  [...] 

Onoranze funebri

Onoranze funebri: qualche consiglio per risparmiare

onoranze funebri

Il lutto è un momento complesso da affrontare e lo è in modo particolarmente intenso quando è necessario farsi carico dell’organizzazione del funerale. Ci sono infatti tutti gli ultimi desideri della persona ormai scomparsa che meritano di essere presi in considerazione, molte decisioni importanti da prendere per riuscire a rendere omaggio al meglio al defunto, nonché il budget che si ha a disposizione, e tutto questo bisogna farlo insieme ad una rispettata e professionale agenzia di onoranze funebri[...] 

Arredamenti per la zona living

arredamenti

Se stai pianificando l’acquisto di nuovi arredamenti per la zona living della tua casa, hai sicuramente bisogno di qualche idea per scegliere e organizzare i mobili nel tuo soggiorno. La parte divertente dell’intero processo è la selezione dei mobili nei negozi arredamento, giusto? Tuttavia, per essere certo di ottenere il massimo segui questi consigli per arredare la zona living:

  • Inizia con le basi. In primo luogo, è necessario acquistare l’arredamento base: una poltrona, un divano, un tavolino per mangiare. Prenditi cura di questi oggetti principali prima di aggiungere qualsiasi pezzo in più.
  • Acquista mobili di buona qualità. E’ chiaro che dipende dal budget, però tieni a mente che se vuoi qualcosa di duraturo non puoi prendere di comprare in store come Ikea e Leroy Merlin.
  • Cerca tessuti resistenti alle macchie e di alta qualità. Tessuti di buona qualità ti offrono più comfort, oltre a essere più duraturi rispetto ai materiali economici. Se hai bambini piccoli in famiglia, è una buona idea acquistare tessuti resistenti alle macchie in caso di sversamenti.
  •  [...] 

    Camera bebè: saper scegliere i colori delle pareti

    imbianchino Milano

    Quando un bebè è in arrivo, ci si premura di preparare tutto al meglio per la sua nascita, anche la cameretta: è importante anche scegliere bene i colori delle pareti. Come si scelgono i colori delle pareti della cameretta del bimbo? La scelta del colore delle pareti della camera non è affatto banale, anzi è importante, perché i colori hanno tutti un certo impatto sul sistema nervoso del bambino e possono servire ad esempio a rilassarlo o ad agitarlo.

    I colori dell’ambiente sono sempre molto importanti, alcuni hanno un effetto rilassante e calmante, altri invece hanno un effetto eccitante. Quindi vale la pena considerare che la scelta del colore non è affatto banale ed è invece assai primaria.

    Scegliere il colore della cameretta: ecco i migliori

    Quali sono i migliori colori per dipingere le pareti di una cameretta per un bebè? Ovviamente la scelta dipende anche dal sesso del nascituro. I colori azzurro, blu e celeste (ovviamente sempre tinte pastello che lascino la stanza luminosa) sono quelle migliori per un bebè maschio in arrivo.

    Potete anche sbizzarrire la fantasia: ad esempio potete dipingere una sola parete di blu scuro o azzurro intenso e lasciare le altre bianche, l’effetto sarà luminoso e molto bello, e non troppo stancante per gli occhi del bambino. Se optate invece per una nuance pastello potete tinteggiare tutte le pareti dello stesso colore.

    Se invece il bebè è una femmina, allora potete sbizzarrivi col classico rosa pastello, o con altri colori tenui come il giallo chiaro, il fucsia chiaro, l’arancione pastello. E se non sapete il sesso del bimbo, quale colore scegliere? In questo caso mantenetevi su scelte di tinte unisex, che possono andare bene per il maschio e per la femmina, come il verde chiaro, il giallo chiaro, o l’arancione pastello.

    Inoltre ricordate che dopo aver scelto i colori delle pareti è sempre possibile rallegrare l’ambiente inserendo, ad esempio, dipinti o wallpaper per bambini sui muri della stanza, come animali, fiori, decori, e altri elementi che possono rendere gradevole la stanza del bimbo o della bimba.

    Imbiancare la cameretta del bebè

    Se siete un po’ pratici, potrete procedere da soli a dipingere le pareti della stanza. Se invece non lo siete, è consigliabile chiamare un imbianchino Milano che in poche ore porterà a termine in maniera impeccabile il lavoro e la cameretta del vostro bimbo o della bimba sarà un bijoux.

    Cucine Roma in stile country

    cucine Roma

    Arredare la zona più importante della nostra casa è una decisione difficile e spesso la scelta di una cucina country si rivela la migliore opzione. Potete trovare diverse tipologie e modelli di cucine country, rustiche e in muratura negli showroom e nei negozi di cucine Roma. Il gusto classico prevede in prevalenza praticità e comodità accompagnate da un profondo tocco di eleganza che regala all’ambiente un’atmosfera calda e accogliente.

    Caratteristiche delle cucine country

    Ma quali sono la caratteristiche che una cucina country tradizionale deve avere? Sicuramente la magnifica presenza del legno, materiale importante e soprattutto di eccelsa qualità, accompagnato dal marmo o dalla pietra. Queste ultime vengono utilizzate per lo più per pomelli, maniglie o ante e sono preziosissime poiché arrichiscono l’ambiente di un’eleganza classica ma mai banale.

    Tradizione significa anche comodità, le cucine country dispongono ormai dei più svariati comfort come la lavastoviglie e i vari elettrodomestici, i quali, nonostante un’estetica retrò presentano una grande funzionalità tecnologica. Sia il frigorifero che il forno, così come la lavastoviglie sono inseriti nella cucina con la tipica conformazione ad incasso per agevolare l’armonia degli elementi senza creare contrasti che possono risultare sgradevoli.

    Una delle parti fondamentali della cucina country è sicuramente il tavolo da pranzo, dove la famiglia e gli ospiti devono trovarsi comodi e agevolati dallo spazio. Una cucina Roma in stile country deve quindi possedere un tavolo ampio e con, se possibile, numerose sedie. Ma non solo: una credenza con madie è un accessorio indispensabile se si vuole lavorare con la pasta o se semplicemente si vuole conservare un set prezioso di stoviglie.

    La cucina country quindi come abbiamo visto, presenza un territorio ricco di dettagli e eleganza, e indubbiamente può essere accompagnata da tappeti dallo stile semplice con qualche decorazione ma sempre efficace, come il lino o il cotone.

    Cucine Roma country

    Esistono diversi modelli di cucine Roma country poiché ognuna deve soddisfare ogni tipo di ambiente e di clientela. Solitamente troviamo nei modelli di cucine country l’uso del legno massello e della pietra con un colore di vaniglia decapè che donano alla cucina un’atmosfera calda e accogliente.

    Un’altro tipo di gusto sempre elegante e raffinato è quello con l’intramontabile legno di noce impreziosito dalle ante in vetro anticato, dedicato a chi ama la tradizione e i dettagli.

    Se invece dovessimo prendere per la nostra casa una cucina country ci proietteremo in un ambiente da colori vivaci con numerose sfumature di vero legno che solleticano la nostra fantasia e il ricordo di una natura incontaminata. Il tutto è magicamente arricchito dai lavori fatti a mano da esperti artigiani.

    In conclusione, una cucina country ha la capacità di non mostrarsi mai vecchia ma rimane ancorata al presente con tocchi di intramontabile contemporaneità.

    Ristrutturazione Milano di una vecchia casa con l’aiuto di un architetto

    ristrutturazione Milano

    Se devi rinnovare la tua vecchia casa a Milano puoi rivolgerti ad un architetto, il quale sarà in grado di prendere in consegna l’intero progetto di ristrutturazione Milano della casa ed effettuare tutti i passaggi burocratici per l’esecuzione del lavoro. La sua maestria tecnica gli consente anche, senza difficoltà, di monitorare il lavoro e reperire i materiali appropriati per il tuo progetto.

    Un architetto non cerca l’originalità nella ristrutturazione di una vecchia casa

    Qualunque cosa si pensi, un buon progetto architettonico non è necessariamente un progetto originale; linee, volumi, materiali non hanno bisogno di essere originali per essere efficaci, efficienti, armoniosi. Come parte della ristrutturazione Milano di una vecchia casa , come per ogni progetto, un buon architetto deve soprattutto essere attento alle esigenze dei suoi clienti e soddisfare le sue aspettative.

    Per un architetto, rinnovare, costruire o ampliare è sicuramente un’opportunità per mettere in risalto i suoi talenti creativi, ma ancor di più, per evidenziare la sua capacità di adattarsi per soddisfare le esigenze specifiche dei suoi committenti e garantire nel modo più accurato possibile l’attinenza al progetto e ai vincoli dei suoi clienti.

    In altre parole, un buon architetto risponderà con precisione alle vostre specifiche e consegnerà un progetto, realizzato in base alle vostre esigenze e richieste, più raramente secondo i suoi desideri architettonici.

    Ristrutturazione Milano a regola d’arte con un architetto

    Consultare un architetto per il tuo progetto di ristrutturazione di una vecchia casa, ti assicura di ottenere un lavoro eseguito secondo le regole dell’arte. Il lavoro di un architetto è quindi anche importante dal punto di vista della regolarità e conformità del lavoro con le norme vigenti. Se i lavori di ristrutturazione Milano della casa non vengono eseguiti correttamente, il rischio di malfunzionamento e deprezzamento della vostra proprietà sarà grande.

    Un architetto per qualsiasi ristrutturazione Milano di vecchie case?

    Qualunque sia il tuo progetto di ristrutturazione a Milano, un architetto , con la sua esperienza, valuterà la progettazione e implementerà un rinnovamento di qualità. Tuttavia, per lavori di piccole dimensioni (arredamento di locali o piccole ristrutturazioni che non richiedono la ridistribuzione dello spazio, ad esempio), la consulenza di un architetto non sembra sempre pertinente. In questi casi, la buona soluzione potrebbe essere quella di coinvolgere un interior designer, più specializzato nel restyling.

    Come scegliere i tuoi mobili bagno Milano?

    mobili bagno Milano

    Tra il bagno, la doccia e il lavandino, non è sempre possibile avere uno spazio abbastanza grande per installare gli armadietti. Ecco perché è molto importante scegliere con cura i tuoi mobili da bagno per occupare tutti i volumi possibili, senza sovraccaricare la stanza. Ecco alcune cose che devi considerare prima di scegliere i tuoi mobili bagno Milano nei negozi di arredo bagno.

    I diversi tipi di mobili bagno Milano

    Se hai un bagno grande, puoi trovare diverse soluzioni nei negozi di mobili bagno Milano. Piuttosto ingombranti, i mobiletti del bagno richiedono una stanza grande. Offrono ampio spazio di archiviazione e possono avere più cassetti o ripiani. Gli specchi sono anche una parte essenziale di un bagno.

    Puoi optare per un singolo specchio posizionato sopra il lavandino o per un mobile a specchio che completerà i mobili del bagno Milano. Inoltre, l’armadietto a specchio viene solitamente offerto con una piccola illuminazione per migliorare la luminosità della stanza.

    Molto spesso, i mobili sono installati sotto il lavabo del bagno per non perdere questa preziosa superficie. Di tutte le dimensioni, questi mobili si adattano al numero di vasche rispetto alla lunghezza del bagno. Al contrario, la colonna da bagno è la soluzione ideale per le piccole stanze, in particolare per i bagni degli appartamenti che sono raramente più di 15 o 20 m². Le colonne risparmiano spazio e riducono gli ingombri sul pavimento.

    Il criterio di scelta dei mobili bagno Milano

    Per essere sicuri di fare la scelta giusta nei negozi di mobili bagno Milano, devi considerare la loro configurazione. Come per la cucina, i mobili per il bagno possono essere appesi (a parete) o semplicemente posizionati sul pavimento (con o senza i piedi). I mobili sospesi hanno il vantaggio di guadagnare spazio sul pavimento, ma non è consigliabile fissare mobili pesanti su pareti fragili.

    Tradizionalmente, i mobili per il bagno commerciali, che puoi trovare dai rivenditori di mobili bagno Milano, sono disponibili in compensato o materiali sintetici. Tuttavia, come parte della realizzazione di un bagno personalizzato, è possibile utilizzare altri materiali di buona qualità come il vetro o il legno massello, tra gli altri.

    Installare gli infissi Roma per la tua nuova casa

    Infissi Roma

    Con le evoluzioni delle prestazioni degli infissi, oggi possiamo beneficiare dei raggi del sole nelle nostre case attraverso grandi aperture senza temere il caldo o il freddo. L’installazione di buoni infissi è fondamentale se si desidera un buon isolamento mentre si gode della luce naturale del sole. Ecco alcuni suggerimenti per scegliere gli infissi Roma migliori per la tua casa.

    Adatta gli infissi alla stanza

    Ci sono una moltitudine di tipi e formati di infissi. Quindi non è sufficiente scegliere un modello di infissi per tutta la casa. Ogni stanza ha stili di vita e bisogni diversi, ma è importante adattare le finestre ad ogni stanza. Per i bagni, è consigliabile scegliere una vetrata smerigliata o una tenda integrata per mantenere la privacy.

    Per le camere, è possibile combinare l’apertura tradizionale con l’apertura basculante e, per la cucina, dove l’apertura tradizionale può essere fastidiosa, optare per una finestra scorrevole. Nel soggiorno, a seconda dell’orientamento della stanza, la porta scorrevole in vetro offre una grande fonte di luce e accesso all’area esterna. Per scegliere una finestra, devi pensare al suo scopo: portare luce, arieggiare l’aria, portare un’apertura verso l’esterno, o qualsiasi altra cosa.

    Considera l’orientamento della stanza

    A seconda dell’orientamento della stanza, sarà necessario scegliere il tipo giusto di vetratura. Il triplo vetro è consigliato per una grande finestra esposta a nord, e al contrario una vetrata di controllo solare sarà adattata a una baia esposta a sud. La vetrata acustica, nel frattempo, è installata su finestre che si affacciano su una strada rumorosa.

    Che materiale scegliere per gli infissi Roma?

    Ci sono 3 ottimi materiali per gli infissi Roma: legno, PVC e alluminio. Il legno è un ottimo isolante, ma questo materiale caldo richiede più manutenzione. Il PVC ha il miglior rapporto qualità-prezzo ed è facile da mantenere. Infine, l’alluminio può essere colorato e quindi si adatta più facilmente in un interno, ma ha una scarsa capacità di isolamento. Oggi troviamo una tendenza verso infissi misti, come una combinazione di alluminio e legno che ha le qualità isolanti del legno e le qualità estetiche dell’alluminio.

    Serramenti PVC Milano: come scegliere i migliori

    serramenti pvc Milano

    Non tutti i serramenti pvc hanno la medesima composizione: per identificare le loro caratteristiche e la loro qualità, bisogna valutare alcuni parametri con grande attenzione. Per evitare spiacevoli sorprese è sempre meglio interpellare i migliori negozi di infissi e serramenti pvc Milano. Le marche di serramenti in pvc più note in commercio possono offrire una buona  garanzia, ma non bisogna trascurare altri importanti indicatori che possono fare la differenza nella scelta dei serramenti Milano.

    La ferramenta

    Nella scelta dei serramenti pvc Milano, non si può fare a meno di prendere in considerazione la ferramenta, la cui affidabilità incide sulla possibilità di fruire in maniera agevole delle finestre, anche nel caso in cui esse abbiano dimensioni molto importanti. Mentre la longevità di una finestra dipende soprattutto dal potere anti-deformante e dalla resistenza del pvc con cui è realizzata, la ferramenta dovrebbe essere – sia per le finestre che per le porte-finestre – di tipo a nastro: in altri termini, dovrebbe essere installata sul perimetro intero dell’anta. Lo scopo è quello di migliorare la sicurezza e di contrastare i tentativi di effrazione. Insomma, una finestra funzionale si basa sì su pvc di alta qualità, ma anche su ferramenta che eviti sforzi inutili e risulti affidabile.

    I vetri e i rinforzi dei serramenti PVC Milano

    Per far sì che i serramenti pvc Milano offrano le prestazioni migliori, è importante che essi siano supportati in maniera adeguata dal vetro che è installato sull’infisso: ecco perché c’è bisogno di vetri che assicurano prestazioni filtranti e isolanti di alto livello, e che allo stesso tempo fungano da barriere acustiche. Così, a guadagnarne è non solo il comfort abitativo, ma anche il portafoglio: meno consumi di energia equivalgono a bollette meno salate. Per quel che concerne i rinforzi, infine, sarebbe preferibile optare per profilati in acciaio che rendano più resistente la struttura costituita dal telaio e dall’anta.

    Anche gli accessori vanno presi in considerazione con la dovuta attenzione nella valutazione di un preventivo serramenti PVC Milano: il valore di una finestra, per esempio, è destinato ad aumentare se essa dispone di un’apertura a ribalta, che ne migliora sia la sicurezza che il comfort, mentre le guarnizioni più durature e isolanti sono quelle in epdm. Per contrastare il fenomeno della condensa, la soluzione più appropriata è quella della microaerazione, grazie a cui le ante possono essere aperte di pochi millimetri. Ovviamente, la scelta di un prodotto di qualità deve essere supportata da una posa in opera adeguata.

     

    Cos’è un accatastamento e come ottenerlo

    accatastamento

    Per accatastamento si intende una pratica catastale riferita ai fabbricati ed è indispensabile per attuare il censimento (per finalità fiscali) di un immobile nuovo o modificato nella sua struttura originale. E’ inoltre obbligatorio per la richiesta del certificato di agibilità degli immobili e serve per l’attribuzione della rendita catastale, necessaria per il calcolo delle imposte quali l’Imu, l’Irpef ecc.

    Si può richiedere l’accatastamento rivolgendosi ai tecnici abilitati che, tramite il software DOCFA del Ministero delle Finanze, possono trasmettere al Catasto i dati descrittivi ed identificativi che interessano l’immobile, acquisendo la nuova planimetria catastale in tempi rapidi.

    Se l’immobile da accatastare è di nuova costruzione bisogna inserire prima il fabbricato nella mappa catastale compilando un documento denominato Tipo Mappale. In questo caso il tecnico incaricato della pratica dovrà effettuare un sopralluogo preliminare eseguendo i rilievi tramite GPS.

    La pratica dovrà essere inoltrata agli uffici catastali che, in caso di approvazione, rilasceranno un documento in cui sono compresi tutti i dati (particella, numero, foglio ecc.) che servono per l’identificazione e la rendita dell’immobile.

    In quali casi è necessario effettuare l’accatastamento?

    L’accatastamento si ritiene necessario sia per la denuncia di una nuova costruzione che per la realizzazione di interventi sull’immobile che comportano modifiche alla sua rendita catastale che gli è stata precedentemente assegnata al momento della registrazione al Catasto.

    Di seguito alcuni casi:
    Unità immobiliari oggetto di ampliamento, come la creazione di nuovi ambienti, realizzazione di verande ecc.;
    Modifiche di spazi interni, anche se non è stata aumentata la superficie o il volume complessivo del fabbricato;
    Frazionamenti e fusioni per cambio di proprietà, come la divisione in più unità immobiliari o l’unione di esse;
    Cambio di destinazione d’uso, anche nel caso in cui non sono stati eseguiti dei lavori edili, ma è stato cambiato soltanto l’uso dell’immobile;
    Variazioni di dati toponomastici: quando ad esempio viene cambiato l’indirizzo o il numero civico dell’immobile.

    Per queste ragioni l’accatastamento è un procedimento che bisogna obbligatoriamente eseguire qualora venissero effettuati degli interventi edili di ristrutturazione o nel caso di una costruzione nuova, entro la fine dei lavori.