Il catalogo

Utagawa Kuniyoshi

Prezzo: € 42
Gratis con: 336 Punti Skira
Pagine: 192
Illustrazioni a colori: 160
Rilegatura: Cartonato

Acquista

Utagawa Kuniyoshi

Il visionario del Mondo Fluttuante

Mondi bizzarri, paesaggi visionari, donne bellissime, ma anche attori kabuki, gatti, carpe e animali mitici e fantastici, oltre a leggendari eroi, samurai e briganti.

Sono i protagonisti delle opere di Utagawa Kuniyoshi (1797-1861), uno dei più importanti artisti giapponesi dell’Ottocento, probabilmente l’artista del Mondo Fluttuante più creativo e visionario della sua epoca.

La fama di Kunyioshi è fondamentalmente legata alla serie di silografie policrome che illustrano i 108 eroi del romanzo Suikoden (pubblicato in italiano con il titolo I briganti), divenuto un vero e proprio best seller in Cina e in Giappone alla fine del Settecento e in cui si ritrovano le avventure di una banda di briganti che si muovono a difesa del popolo stremato dalle ingiustizie e dalla corruzione governativa: personalità violente, potenti, armati, dai corpi muscolosi e coperti di tatuaggi che oggi ispirano manga, anime, tatuatori e disegnatori a livello internazionale.

Pubblicata in occasione della prima esposizione dedicata in Italia a questo protagonista assoluto dell’arte moderna orientale, la monografia consente di ripercorrere l’intero cammino creativo di Kuniyoshi e di scoprirne la straordinaria ricchezza e poliedricità attraverso oltre centosessanta opere e i contributi di Rossella Menegazzo (Kuniyoshi. Il visionario del Mondo Fluttuante 1797-1861) e Cristian Pallone (Lo Shuihu zhuan in Cina e nel Giappone di periodo Edo 1603-1868).

Le cinque sezioni tematiche che compongono il catalogo delle opere sono dedicate ai soggetti che più hanno reso celebre Kuniyoshi, frammenti di un universo multiforme, eclettico e visionario, ma, al tempo stesso, elegante e raffinato: L’universo femminile; Paesaggi e vedute; Miti, eroi e guerrieri (Gli eroi del Suikoden); Giochi e parodie; I gatti di Kuniyoshi. Opere dalla straordinaria modernità dalle quali emerge l’inesauribile vena creativa e l’originalità di un autore che riesce a coniugare la forza espressiva dei guerrieri e degli eroi della tradizione giapponese con la raffinatezza dei ritratti femminili e dei paesaggi, con la visionarietà dei mostri e delle creature immaginarie.